Gressoney

 

Gressoney-Saint-Jean (1385 m)
E’ uno degli antichi insediamenti Walser, popolazione di lingua tedesca che attorno al VIII secolo si insediarono attorno al Monte Rosa provenendo dal Vallese.
La tradizione Walser è ancora fortemente presente a Gressoney e questo si riscontra nell’architettura del paese, mantenuta con il tipico stile delle antiche case Walser.
Sin dalla fine dell‘800 si dedicò al turismo ospitando personaggi illustri come la Regina Margherita; di questo periodo restano le ville ottocentesche, il castello Savoia con il giardino alpino, l’Alpenfaunamuseum con la collezione di trofei e di armi, oltre alle piazzette, stimolo di visita del suo invidiato centro storico.

Gressoney-La-Trinité (1637m)
Posta ai piedi del Monte Rosa e centro del comprensorio sciistico omonimo, offre un’ottima dotazione turistica, non solo invernale.
È punto di partenza di splendidi trekking e percorsi alpinistici che raggiungono i “4000” esibiti dal Monte Rosa. A fianco di efficienti infrastrutture, offre i suoi laghetti alpini e gli spettacoli indimenticabili del volto più bello del Rosa.
I villaggi adagiati sui pendii, guardano la chiesa con il tipico campanile e testimoniano l’antica storia di questo piccolo-grande villaggio alpino.

Per saperne di più (link)

La "Leo David" fa da sfondo a Gressoney Saint Jean

 

Lascia un Commento